Imparare con i migliori maestri


L’aspetto più stimolante dell’equitazione e oserei dire della vita in generale, è il fatto che non si smette mai di imparare.

Quando si vuole migliorare le proprie capacità nel fare qualcosa, alcuni elementi importanti da tenere in considerazione sono quelli di  mantenere un atteggiamento umile e una mente aperta al confronto, per un continuo apprendimento e un progressivo incremento delle proprie conoscenze.

Analizzando la storia di persone di successo dell’equitazione, mi ha sempre colpito il fatto che avessero avuto la fortuna di incontrare nella loro vita grandi maestri. Molti tra i più grandi addestratori al mondo, sono divenuti tali grazie all’aiuto e all’appoggio dei loro famosi mentori.

Nonostante ciò è importante osservare come queste persone di successo siano riuscite a mantenere una sete insaziabile di apprendimento e non si siano mai sentiti arrivati.

Continuare quindi ad avere sete di apprendere, credo sia il segreto per diventare sempre più bravi.

Personalmente credo di aver sempre avuto  questo desiderio di apprendere ed è questo che mi ha spinto a  crescere e a voler migliorare.

In tutti questi anni ho fatto diversi clinic con addestratori più o meno famosi ed ho avuto la possibilità di conoscere molte persone di spicco dell’equitazione western, ma un grande maestro credo di averlo consciuto proprio quest’anno.

Sono diversi anni che mi affascina il lavoro in libertà del cavallo e i miei punti di riferimento sono Pat Parelli, Clinton Anderson e Jonathan Field, ma non mi era mai capitata l’occasione di poter conoscere di persona qualcuno di questi grandi, con cui poter fare delle lezioni o un clinic su questo specifico argomento.

Finalmente quest’anno l’occasione è arrivata e sono riuscito a partecipare al clinic di David Lichmann, tenutosi il 5 e 6 agosto a Fossalta di Portogruaro.

Clicca qui se vuoi sapere di più su David Lichman

Articolo-David- Lichman

David è un istruttore Parelli 5 stelle famoso in tutto il mondo, ma oltre ad essere un uomo di cavalli, un ottimo insegnante e a possedere un talento naturale incredibie, è anche una persona fantastica.

Quello che colpisce a prima vista sono le sue movenze goffe ma allo stesso tempo gentili e divertenti, e la sua fisicità da “pastore abruzzese” che lo fa sembrare un personaggio dei fumetti, dove a farla da padrone sono i suoi baffi! Caratteristica di cui lui va molto orgoglioso e sfoggia come simbolo di riconoscimento.

David possiede una innata sensibilità nel riuscire a capire immediatamente sia i cavalli che le persone e ad interagire con loro con eccezzionali doti da comunicatore. Munito di un ironia e un’allegria ipnotizzanti che inserisce nell’esprimersi, alternandola a momenti seri e di assoluta professionalità.

Quello che traspare maggiormente e che riesce a trasmetterti, è  sicuramente la passione per il suo mestiere e l’amore per i cavalli, ma quello che lo rende unico è il fatto che queste sensazioni si trasformino in un energia positiva, motivante e ispiratrice.

Tutte queste emozioni si sono tradotte in un clinic che si è sviluppato sia sulla parte pratica che su quella teorica.

In campo David ha lavorato con vari cavalli e ha insegnato ai partecipanti quelli che per lui sono gli esercizi fondamentali per poter iniziare e sviluppare un programma di lavoro in libertà, orientato a creare empatia e feeling con il proprio cavallo.

Dal punto di vista teorico invece, si è parlato molto di quella che è la psicolgia di addestramento. Rinforzo e punizione (sia positiva che negativa) e quelle che sono le strategie da applicare una volta capiti i concetti.

In sostanza una esperienza molto formativa e allo stesso tempo molto divertente e motivante, dove quello che mi ha colpito in particolare è stato il fatto di confermare a me stesso, attraverso le testimonianze di David, che conosce e collabora anche con altri addestratori, che per addestrare gli animali c’è un filo conduttore comune.

Indipendentemente dal fatto che siano cavalli, cani, delfini o chissà quale animale, quello che conta è la conoscenza, il linguaggio e l’amore. 

                                                                                                     GRAZIE DAVID !!!

Articolo-clinic-David-Lichmann


Informazioni su gabrielecavallin

Tecnico federale di 2° livello di equitazione americana e trainer che per passione personale studia e pratica i metodi moderni di comunicazione con il cavallo. Le sue fonti di ispirazione sono Monty Roberts, John Lyons, Pat Parelli e Clinton Anderson in particolare, ovvero i migliori addestratori dei metodi così detti naturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *