Addestramento cavalli da passeggiata


Andare in passeggiata con il proprio cavallo è una delle esperienze che più ci fa sentire liberi e a contatto con la natura. Si tratta però di un’attività che non può essere improvvisata. Durante una passeggiata possono accadere infatti molte cose in grado di mettere a dura prova la tenuta emotiva del cavallo e la sua fiducia nei confronti di chi lo cavalca. Queste situazioni possono rivelarsi molto pericolose.

Passeggiata-1

Passeggiate a cavallo problematiche

Quante volte ci è capitato di uscire a cavallo da soli o in compagnia e di non sentirci sicuri o di essere tesi o di non goderci il paesaggio, perché il nostro cavallo non è tranquillo?

Nella mia vita ho fatto molte passeggiate e trekking e mi è capitato di vederne di tutti i colori. Cavalli che si spaventano per qualsiasi cosa e scartano, fuggono o indietreggiano. Cavalli che non ne vogliono sapere di attraversare tratti d’acqua, pozzanghere, fossati, tronchi, buche, strettoie, strade asfaltate e chi più ne ha più ne metta. Cavalli che non vogliono stare in coda al gruppo o che non vogliono stare davanti o non sanno essere indipendenti dagli altri nelle andature o nelle traiettorie. Cavalli che dopo un galoppo si accendono e non vogliono più rallentare o fermarsi o restare al passo o che appena si accorgono che il tragitto è quello verso casa, iniziano a trottare sul posto, a spingere sul morso o a camminare di traverso. Cavalli che continuamente abbassano la testa per mangiare o che spingono la testa verso il basso per toglierci le redini di mano. Cavalli che calciano, sgroppano o mordono altri cavalli.

Questi sono solo alcuni esempi di come una passeggiata a cavallo, può trasformarsi in una esperienza molto spiacevole e per niente divertente.

Passeggiata-cavallo-2

Preparare un cavallo alle passeggiate

La soluzione per non incorrere in passeggiate problematiche si chiama conoscenza e preparazione. Il cavallo da passeggiata deve essere calmo e affidabile in ogni situazione. Il fatto è, che non è solo l’indole del cavallo a farne un buon soggetto da passeggiata, ma soprattutto l’addestramento e la preparazione dei cavalieri con cui condividiamo le nostre uscite.
Con i cavalli da passeggiata, in funzione anche del livello di partenza e delle richieste, viene seguito uno programma di addestramento in due fasi:

Addestramento base: che si occupa dei fondamentali da terra, alla corda e in sella.

Programma all’aperto: che prevede escursioni singole e di gruppo, con percorsi a vari livelli di difficoltà.

Risoluzione di problematiche particolari: che prevede la pratica di esercizi correttivi durante la passeggiata.

Gli obiettivi dell’addestramento di un cavallo da passeggiata, sono quelli di formare un cavallo sereno, autonomo, alla mano e privo di paure.

In questo modo cavalli da passeggiata… si diventa!