Addestramento puledri-I primi mesi in sella-VIDEO


Successivamente alla doma, i primi mesi in sella per un puledro sono di fondamentale importanza, perché sono quelli che segneranno in modo indelebile il suo futuro.

In questo video vediamo una puledra domata e addestrata con il metodo Gabrielecavalli che sta ricevendo gli insegnamenti dei “fondamentali” per fondare delle solide basi adatte a qualsasi tipo di attività, sia nell’ambito della monta americana che delle passeggiate.

Il fine è quello di insegnare al cavallo a lavorare in ‘equilibrio’, in modo rilassato, senza rsistenze, con rispetto e fiducia per il cavaliere.

L’uso delle redini e delle gambe viene reso facile da comprendere per il cavallo e si alternano esercizi di impulso a esercizi di flessione.

Il cavallo impara a rispondere in modo pronto e leggero a pressione costante e pressione ritmica.

L’alternanza di “guida” a due mani e una mano, l’uso della voce e del peso, predispone il puledro per essere montanto in futuro con qualsisai tipo di imboccatura, in capezza o free-style.

Per la parte in sella l’obiettivo del metodo è quello di avere un cavallo ginnasticato, morbido in bocca, sensibile ai comandi ma al tempo stesso versatile, facile da montare e privo di paure.

Condividi l'articolo!


Informazioni su gabrielecavallin

Tecnico federale di 2° livello di equitazione americana e trainer che per passione personale studia e pratica i metodi moderni di comunicazione con il cavallo. Le sue fonti di ispirazione sono Monty Roberts, John Lyons, Pat Parelli e Clinton Anderson in particolare, ovvero i migliori addestratori dei metodi così detti naturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.